Proroga del Premio Eliana Lissoni

«Sed fugit interea fugit irreparabile tempus»

(Georgiche, III, 284)

“Ma, intanto, il tempo fugge, fugge irreparabilmente” scriveva più di duemila anni fa il poeta latino Virgilio, e a lui pare rispondere un altro grande autore del passato, Orazio, con i celebri versi

«Dum loquimur fugerit invida / aetas: carpe diem»

(Odi 1, 11, 8)

“Mentre parliamo il tempo è già in fuga via, come se ci guardasse di cattivo occhio: afferra il giorno”

In pratica, ricambiamo il favore all’arte della fotografia!

Ma come si fa ad “afferrare il giorno”, a cogliere il momento e trattenerlo immutato? Un prezioso aiuto ci è donato dall’arte, e, in particolare, da quella “scrittura di luce” che da due secoli affascina l’uomo. La fotografia, infatti, nasce per cristallizzare la sabbia che scorre all’interno della clessidra, arrestandone lo scorrere inesorabile. Uno scatto immortala l’attimo e lo rende eterno.

Oggi, abbiamo deciso, anche noi della LAP, di fermare il tempo: proroghiamo la chiusura delle iscrizioni al nostro concorso fotografico, l’Eliana Lissoni, giunto, quest’anno, alla sesta edizione.

➡️ Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 23 gennaio 2021 e si potrà continuare a inviare le fotografie sino alle mezzanotte.

Approfittate del tempo in più, e fatene tesoro con uno scatto che sia capace di arrestare il corso delle ore!

Per info sulle modalità di partecipazione: http://www.premioelianalissoni.com/

Condividi con i tuoi amici
TEMPUS FUGIT ma non oggi!
Tag:     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" si permette il loro utilizzo.
Per ulteriori informazioni consulta la cookie policy

Chiudi