Dato il successo della precedente, la LAP organizza una nuova mostra fotografica, in collaborazione con l’Associazione Felicita Merati e la Sociedad Italiana de San Pedro. L’autore scelto è Gianluca Colonnese, con Sol de Mayo: el gaucho y la ganaderíaa cura del nostro docente, Raoul Iacometti.

La data dell’inaugurazione è fissata per sabato 23 febbraio 2019 ore 17.00.

La mostra, allestita in Villa Brivio, rimarrà visitabile dal 23 febbraio al 14 marzo 2019.

Se si pensa all’Argentina, non si può di certo prescindere dalla figura del Gaucho, il cowboy della Pampa. Questo personaggio, a tratti romantico, ha origini antiche, che si perdono nella notte dei tempi. La sua figura sfuma tra pennellate di tradizioni spagnole, arabe e sudamericane. I tratti comuni lo disegnano come uomo di fede cattolica, ramingo, amante della musica e, naturalmente, con una grande passione per i cavalli. A tutt’oggi, questi “nomadi a cavallo“, vivono per lo più da soli o con la loro famiglia, lontani dalla civiltà, dediti all’allevamento del bestiame, loro unica fonte di reddito e punto focale della loro esistenza.

Il fotografo Gianluca Colonnese ha cercato di cogliere l’essenza della tradizione gauchesca partendo dai liberi pascoli sterminati. Ha immortalato aste del bestiame e visitato le macellerie nel cuore di Buenos Aires, dove la carne arriva in piena notte. Accolto dalle famiglie dei gauchos, in case modeste, isolate dalla città, ha potuto ritrarre nell’intimità domestica la loro anima.

Così ci racconta: «Sono stato accolto nelle loro case come una persona di famiglia. Mi chiamano Tano, come d’altronde fanno, in maniera simpatica, con chi ha origini italiane. Vivono a stretto contatto con la natura ed ancora tutto funziona in maniera “feudale”. Quando per esempio si parla del proprietario terriero, ci si toglie il cappello a modo di rispetto. Ho trovato quella semplicità, amore per la famiglia e per i propri animali che mi ha fatto comprendere ancor di più quanto tutto quello che ho documentato fosse importante».

Gianluca Colonnese ha voluto aprire la sua mostra con un’immagine che parla di questa gente umile e fiera, pervasa da una grande fede che cerca, con il proprio duro lavoro, non solo di sopravvivere ma anche di tenere alto il nome dell’Argentina. La fotografia scelta, invece, come chiusura,desidera essere un’immagine di speranza per il futuro e l’augurio per ogni  gauchos.

Sol de Mayo: el gaucho y la ganadería

Quando: dal 23 febbraio al 14 marzo 2019

Aperture: da martedì a sabato 9:00-18:00; lunedì e domenica CHIUSO

Dove: Centro di Cultura “Villa Brivio” Piazzetta Vertua Prinetti, 4 – Nova Milanese

Per Informazioni:
– mail: info@liberaaccademiapittura.com

 

 

Sol de Mayo: el gaucho y la ganadería – Mostra fotografica di Gianluca Colonnese
Tag:                                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" si permette il loro utilizzo.
Per ulteriori informazioni consulta la cookie policy

Chiudi