Finalmente è giunto il momento per cui abbiamo tanto lavorato. Questa edizione 2020 rimarrà sicuramente nel nostro cuore e occuperà un posto di rilievo nella nostra memoria. Lo ammettiamo, in pieno Lockdown pensare al Premio sembrava un’utopia, un sogno di normalità e colore in un momento tanto cupo e triste. Ci sono stati giorni che non ci pareva possibile aprire di nuovo le stanze di Villa Brivio al nostro pubblico, far percorrere i corridoi della LAP ai visitatori e guidarli nel percorso storico dell’Accademia. Con la fase 3 non ci siamo persi d’animo, cercando di organizzare lo stesso l’evento: eravamo disposti a tutto, anche a trasformarlo in modo che fosse fruibile solo in via digitale. Ma, grazie al cielo (e a notevole impegno), i nostro sforzi sono stati coronati da un’inaugurazione che è stata un successo. Le persone sono arrivate, distanziate sì, con le mascherine certo, in gruppetti forzatamente ridotti, ma presenti e partecipi.

Il cortile di Villa Brivio è stato appositamente predisposto e ha iniziato a riempirsi con largo anticipo, già un’oretta prima della conferenza… il momento ideale per scattare qualche foto! Ecco qui il “pre-inaugurazione”. Date una sbirciatina prima dell’apertura alla mostra personale dedicata al vincitore…

…e al cortile della Villa che si stava man mano riempiendo mentre la nostra Laura allestiva il banchetto di vendita. Ah, per inciso, chi volesse acquistare le nostre pubblicazioni può rivolgersi direttamente alla Segreteria o scriverci una mail!

Questo invece sono alcuni fotogrammi della conferenza: chi volesse riascoltarla potrà visionarla sulla nostra pagina Facebook o direttamente sul sito da sabato 19 settembre 2020, dalle 17:30.

La conferenza stampa ha avuto come ospiti (in ordine di “fotografia”, da sinistra a destra) il sindaco della città di Nova Milanese, Fabrizio Pagani,Irene Zappalà, Assessore ai Servizi Culturali, Biblioteca, URP e Partecipazione Comune di Nova Milanese, il direttore Artistico della LAP, Alessandro Savelli, il curatore della mostra, Flaminio Gualdoni, il Presidente della LAP, Luigi Emanuele Rossi, e, all’estremità del tavolo, Franco Marrocco, artista da tempo amico della Libera Accademia di Pittura. Purtroppo non ha potuto presiedere l’invitato d’onore. Tomas Rajlich, il vincitore della 61^ edizione del Premio rimasta a casa, in quarantena, ad assistere alla diretta facebook.

Vi salutiamo, invitandovi a vedere le nostre mostre:

Condividi con i tuoi amici
Momenti immortalati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" si permette il loro utilizzo.
Per ulteriori informazioni consulta la cookie policy

Chiudi